Per tutti i fan di Vikings che non riusciranno facilmente a salutare i loro eroi “vichinghi”, non dovranno soffrire troppo perché ci sarà una serie sequel, ovvero Vikings: Valhalla, dello stesso creatore di Vikings, Michael Hirst, e MGM Television, appena comprato da Netflix. La serie originale manderà in onda la sua sesta e ultima stagione su History, a partire da Mercoledì 4 Dicembre. Hirst e MGM Television hanno detto che vogliono estendere il franchise con una nuova serie, possibilmente attraverso History, anche se non sono stati dati altri dettagli.
La storia di Vikings ruota attorno a Ragnar Lothbrok, il leggendario eroe Norreno, che ha iniziato la propria vita come semplice contadino, poi cresciuto di status sociale dopo i saccheggi svolti con successo in Inghilterra, e diventato Re del suo popolo. Lo show segue la sua vita e quella della sua famiglia, attraverso gli alti e bassi della selvaggia e violenta vita Scandinava nell’VIII e IX secolo d.C.
Lo show è andato in onda nel 2013 con protagonisti Gustaf Skarsgård, Kaheryn Winnick, Alexander Ludwig, Travis Fimmel e Jonathan Rhys Meyers. Nel 2016 è uscita anche una serie a fumetti basata sulla serre tv.

Deadline ha riportato che Netflix ha ordinato 24 episodi di Vikings: Valhalla. La nuova serie si ambienterà 100 anni dopo quella originale e si focalizzerà su Vichinghi più famosi, incluso Leif Erikson, Freydis, e Harald Harada e il re Normanno William il Conquistatore, discendente dai Vichinghi. Sarà Jeb Stuart a scrivere la serie, già scrittore di The Fugitive e Die Hard. Michael Hirst e Morgan O’Sullivan di MGM Television saranno i produttori esecutivi ancora una volta. Michael Hirst aveva creato anche la serie storica di successo The Tudors.
Prima che Netflix portasse a termine il contratto, Vikings: Valhalla era parte di una guerra alle offerte tra tre maggiori piattaforme streaming e per Netflix si è trattato di un accordo piuttosto costoso. Al momento però non ha alcun diritto di streaming su Vikings, ma può essere trovata sia su Hulu che su Amazon Prime Video.

L’accordo per 24 episodi è inusuale per Netflix, dato che la maggior parte delle serie originali di Netflix ha tra gli otto e i tredici episodi. La scelta di portare Jeb Stuart a bordo è anch’essa sorprendente perché è stato Michael Hirst a scrivere ogni episodio della serie originale, ad eccezione del primo episodio della quinta stagione, The Fisher King, scritta da Justin Pollard. Hirst più probabilmente avrà un ruolo da produttore, ma è ancora da vedere se il cambio di scrittore cambierà la qualità della storia. Lo spin-off ha un sacco di potenziale nel diventare una hit di Netflix, dato che porterà dietro tutti i fan della serie originale, e gran parte del team dietro a Vikings parteciperà anche a questo sequel.
Vikings: Valhalla verrà girato in Irlanda, proprio come la serie originale. Al momento non c’è una data per il rilascio.

Per tutte le notizie sul mondo di Netflix seguite punto Netflix su Facebook
bannerpni

Leggi anche: Netflix produrrà uno spin-off del cartone animato Spongebob di Nickelodeon