Get Out: il sequel non si farà, parola di Jason Blum e Jordan Peele

get out film horro da vedere cinematown.it

Il produttore ha rimesso a Jordan Peele la volontà di realizzare un tanto atteso sequel a Get Out, ma per ora le intenzioni non sembrano le migliori.


Jason Blum, CEO di Blumhouse Productions, ha confermato che il sequel di Get Out è stato ufficialmente messo da parte, almeno per ora. Parlando a The Playlist, Blum nonostante sia davvero curioso di vedere un sequel del film di Jordan Peele, la scelta spetta al regista. Mentre il produttore, durante il 2018, disse che Peele era allettato dall’idea del sequel, sebbene fosse solo un pensiero allusivo e niente di più:

Penso che qualsiasi dichiarazione sul sequel di Get Out sia stata presa fuori contesto. Credo che quello che ha detto Jordan sia identico a quel che continuerei a dire anche io, ovvero che ci piacerebbe molto fare un sequel di Get Out, ma lo faremmo solo se Jordan ne avesse voglia e fino ad ora, non credo che ne abbia.

Il film ha guadagnato più di 255 milioni di dollari in tutto il mondo, ha conquistato una nomination come miglior film agli Oscar e ha vinto quello come miglior sceneggiatura originale. Dal rilascio di Us, nel 2019, Peele è stato occupato in un progetto televisivo. La seconda stagione del reboot di The Twilight zone arriverà su CBS All Access verso la fine di quest’anno. Il regista è anche produttore esecutivo per HBO di Lovecraft Country, incentrato su un road trip andato male, narrato con la stesso gusto per la satira razziale di Get Out e Us.

LEGGI ANCHE: La serie Lovecraft Country finanzierà la lotta contro la legge sugli aborti in Georgia

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it