Netflix continua a perdere abbonati negli USA: rilasciati film gratuiti per incentivare le iscrizioni

Ted Sarandos, Netflix, cinematown.it

Con To all the boys I loved before, Netflix incrocia le dita sperando che le fasce di pubblico più giovani vogliano sottoscrivere abbonamenti.


Il tempo delle grandi campagne di abbonamenti, per Netflix, sembra essere all’inizio della fine. Gli ultimi tre trimestri, in maniera consecutiva, sono stati davvero preoccupanti, con un calo della crescita di utenti nei soli Stati Uniti. Questo accade mentre a livello internazionale la crescita continua ad essere esponenziale; effetti combinati che gli analisti vedono come l’esaurimento di nuovi utenti disponibili negli USA – e questo ben prima del lancio di Peacock e HBO Max.

Affinché gli ultimi statunitensi rimasti senza abbonamento si convincano a sottoscriverlo, Netflix ha messo a disposizione gratuitamente uno dei suoi film di punta, con l’intenzione di valutare se sia il caso di farlo anche in futuro. To all the boys I loved before è diventato così il primo titolo Netflix, datato 2018, ad essere visibile gratuitamente negli USA e altri territori.

Accedendo al link, prima di vedere il film ci si può iscrivere a Netflix in due modalità, così come alla fine della riproduzione, dove gli utenti vengono implorati di abbonarsi al “Netflix di cui tutti parlano”. La strategia commerciale non è un semplice esperimento, ma si basa sugli ottanta milioni di persone che secondo lo streamer avrebbero guardato To all the boys I loved before, titolo che ha ottenuto una grandissima approvazione anche sui social.

Rendendo il film gratuito, si spera che il pubblico giovane statunitense sia incentivato a creare un abbonamento, in vista del rilascio del sequel To all the boys: P.S. I still love you. Il funnel di conversione appare perfettamente affinato: guarda il primo film, innamoratene, convinci i tuoi genitori ad abbonarsi a Netflix e goditi finalmente il sequel.

Il calo degli abbonati statunitensi non potrà che aumentare strategie di questo tipo da parte di Netflix, che continuerà ad offrire con molta parsimonia film gratuiti ai non iscritti, nella speranza che l’offerta possa convincere target specifici ad abbonarsi. La strategia era già stata utilizzata da Apple TV+ lo scorso autunno, sebbene servisse a creare una base di spettatori del tutto nuova, anziché allargarla.

LEGGI ANCHE: The Irishman è crollato agli Oscar 2020 – analisi di questo amaro fallimento

Per tutte le notizie sul mondo di Netflix seguite punto Netflix su Facebook
bannerpni