Chris Evans contro Trump: «gli americani vogliono un leader, non uno che scappa»

chris evans donald trump coronavirus cinematown.it

Sfruttando il bacino di Twitter, Chris Evans ha preso nuovamente di punta Donald Trump, che durante una conferenza stampa è scappato senza dare risposte.


Dopo aver fatto arrabbiare l’opinione pubblica, Donald Trump si fa ufficialmente il nemico più temibile di tutti: Capitan America, o meglio il suo interprete, Chris Evans. Come ricorda Variety, domenica pomeriggio il Presidente ha detto agli americani di stare tranquilli durante una conferenza stampa, affermando che l’amministrazione aveva strettamente sotto controllo il Coronavirus, che negli USA ha fatto sessantuno decessi e tremila contagi. Durante la stessa conferenza, però, altri membri della Casa Bianca si sono dichiarati più cauti di Trump, come Anthony Fauci, esperto in malattie infettive:

Il peggio, sappiatelo, deve ancora venire. Siamo ad un punto critico, con le nostre attività commerciali costrette a chiudere.

Prima di quest’uscita, Trump aveva avvisato gli americani che il COVID-19 era una minaccia molto pericolosa per gli anziani e vulnerabili, mandando un messaggio molto importante ai giovani rassicurandoli che non correvano rischi, mentre gli esperti sanitari combattono per far approvare misure sempre più restrittive per salvaguardare le persone. Ha poi abbandonato la conferenza per rispondere a delle telefonate, lasciando gli esperti sanitari a concludere le domande. Un atteggiamento del genere ha fatto infuriare Chris Evans, che sui social media ha sparato a zero sul Presidente:

Il Presidente è scappato dalla conferenza stampa senza rispondere ad una semplice domanda. Gli americani vogliono risposte, vogliono una leadership, non vogliono un rappresentante che scappa durante una crisi lasciando Mike Pence a fare tutto il suo lavoro.

Chris Evans, che aveva immediatamente cancellato la sua partecipazione al SXSW a causa del Coronavirus, aveva spronato i fan ad essere produttivi lo scorso venerdì. Sul suo profilo Twitter aveva scosso gli animi, “sperando che tutti stiano ragionando a lungo termine e stiano raccogliendo informazioni affidabili”. In passato, Chris Evans aveva già dato addosso a Trump, chiamandolo un “absolute dumb s-t“ e criticando i suoi supporter come Tom Brady e Kanye West, di cui Evans aveva dato dell’ignorante, che non conosce la storia e non legge libri.

LEGGI ANCHE: Chris Evans ammaliato dal popolo italiano – «tutta questa musica nei palazzi è incredibile»

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it