Il giovane attore Timothée Chalamet, ha scritto un tweet nel quale ha espresso la sua preoccupazione per la diffusione del Coronavirus, affermando che sta pensando a tutti, in particolare alla città di Crema, dove ha vissuto e girato il film di successo Chiamami col tuo nome, di Luca Guadagnino. Il tweet di Timothée Chalamet cita:

Sto pensando a tutti quelli che sono nelle zone rosse adesso, giovani, anziani ma CREMA – il mio cuore è con te, non riesco a credere che stia succedendo questo. Ho il cuore spezzato da queste storie che sto leggendo, in luoghi che conosco!! Per favore cercate di stare al sicuro.

Anche il regista Guadagnino è attualmente in quarantena a Milano, a causa della pandemia di Coronavirus, ma in una nuova intervista afferma che si sta impegnando in tre progetti imminenti. Il regista esorta anche le persone a capire che il COVID-19 è un problema globale e non solo dei rispettivi paesi in cui ha colpito di più, tra cui Italia e Cina.

“Questo non è un problema solo italiano, come non è un problema solo cinese. Questa è una pandemia, e prima o poi colpirà duramente ovunque. La regione cinese di Hubei è stata colpita due mesi prima di noi, poi la Corea, poi il Giappone, poi l’Iran, poi l’Italia, e ora vediamo che ovunque si sta diffondendo. Il peggio che può accadere è la negazione, l’errore di valutazione o la compiacenza. Dobbiamo capire che questo è qualcosa che riguarda ovunque e tutti. Penso che siamo tutti a rischio, ognuno di noi. “Ho paura?” Si chiede Guadagnino. “Non lo so. Avrei più paura se fossi più grande, a dire il vero. Ho paura per le persone che amo”.

LEGGI ANCHE – #IoRestoACasa: l’undicesimo film da quarantena, per capire cosa desideriamo davvero

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it