Tom Hanks è risultato positivo al Coronavirus: cosa capiterà al suo film in pre-produzione?

Tom Hanks cinematown.it

L’uscita del film rimane fissata a Ottobre 2021, però questo potrebbe cambiare se le condizioni di salute di Tom Hanks non migliorassero in tempi brevi.


Oggi abbiamo ricevuto una notizia spiacevole, Tom Hanks e la moglie Rita Wilson hanno fatto i test e sono risultati positivi al Coronavirus. A dirlo, è stato lo stesso Tom Hanks in un post su instagram, in cui ha rassicurato i fan e raccontato la situazione:

“Rita ed io siamo in Australia. Ci siamo sentiti un po’ stanchi, raffreddati, con alcuni dolori al corpo. Rita aveva dei brividi che andavano e venivano. Anche una leggera febbre. Per fare ciò che è bene fare, come è necessario nel mondo in questo momento, ci siamo sottoposti al test del Coronavirus e siamo risultati positivi. Cosa dobbiamo fare? I medici hanno dei protocolli che vanno seguiti. Noi Hanks saremo seguiti, osservati per tutto il tempo necessario. Vi terremo aggiornati. Abbiate cura di voi.”

Ma cosa capiterà al biopic su Elvis, diretto da Baz Luhrmann, in cui Hanks avrebbe dovuto interpretare il colonnello Tom Preser, storico manager di Elvis Presley?

In una dichiarazione all’Hollywood Reporter, un portavoce della Warner Bros. aveva già confermato che la pre-produzione del film è stata interrotta dopo che “un membro del cast” era risultato positivo al COVID-19 e che il soggetto era attualmente in cura. Ovviamente questa dichiarazione è stata fatta prima che Hanks dichiarasse pubblicamente di aver contratto il virus; prima di allora, la casa di produzione non aveva detto chi fosse il soggetto e, tutt’ora, resta nascosto il numero dei membri del cast e troupe che sono stati in contatto con Hanks, durante la pre-produzione; presumibilmente ormai in quarantena. Il film, che uscirà nell’ottobre 2021, vede protagonisti Austin Butler, nei panni di Elvin Presley e Tom Hanks nei panni di Tom Preser. Il cast comprende anche Maggie Gyllenhaal, Rufus Sewell e Olivia DeJonge.

“Stiamo lavorando a stretto contatto con le agenzie sanitarie Australiane, per identificare e contattare chiunque possa essere venuto in contatto diretto con il soggetto risultato positivo al Coronavirus. La salute e la sicurezza dei membri della nostra azienda è sempre la nostra massima priorità e stiamo prendendo precauzioni per proteggere tutti coloro che lavorano alle nostre produzioni in tutto il mondo”, ha detto Warners. “La persona che si è dimostrata positiva per COVID-19 sta attualmente ricevendo un trattamento.”

Molto probabilmente, se le condizioni di salute di Hanks dovessero tardare a migliorare, l’uscita del film verrà rimandata.

Il 28 febbraio la moglie di Hanks, Rita Wilson, anch’essa di 63 anni, ha parlato del coronavirus e delle precauzioni che stava prendendo, tra cui “baci in aria e incrocio di braccia al petto, è una misura cautelativa”, che però purtroppo non è servita alla moglie dell’attore. il 5 Marzo scorso, la Wilson, ha eseguito dei brani dal suo nuovo album Halfway To Home all’Emporium Hotel di Brisbane. Sabato, l’attrice, ha fatto il suo debutto al Sydney Opera House e ha visitato gli studi della Nine Network in Australia per registrare un’intervista su Today Extra con David Campbell e Belinda Russel.

“Nine Network ha preso provvedimenti in linea con il nostro piano di risposta alla crisi, relativa alla visita della signora Rita Wilson, lo scorso lunedì” ha dichiarato il portavoce di Nine Network.

LEGGI ANCHE: Tom Hanks positivo al Coronavirus – l’annuncio su Instagram

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it