In una recente intervista rilasciata al Tampa Bay Times, la proprietaria del Big Cat Rescue Carole Baskin ha scagliato la sua accusa contro Netflix e i registi di Tiger King per aver completamente mancato il vero significato del documentario, che segue le vicende di Joe Exotic, commerciante di grandi felini ora in carcere per aver cospirato l’omicidio della stessa Baskin. In Tiger King, il movente di Exotic sarebbe il presunto omicidio del marito da parte della donna, che ha poi dato la salma in pasto alle tigri; peccato che il documentario abbia sollevato un polverone talmente grande da indurre la polizia della Florida a riaprire le indagini. Nell’intervista, la donna ha dichiarato:

Mi sento così arrabbiata, così tanta gente ha totalmente travisato la questione, che riguarda il maltrattamento dei cuccioli di grandi felini, cosa che il pubblico continua a permettere.

Non solo, Carol Baskin ha anche accusato i registi di Tiger King di aver montato alcuni filmati in modo da travisare il senso delle sequenze al fine di incriminarla, riferendosi a una scena in particolare in cui la donna parlava ad un leone apparentemente tenuto rinchiuso in una gabbia a dir poco angusta, sebbene fosse un locale adibito alla sola alimentazione del felino, che ha a disposizione ben 370mq per vivere. In soccorso della donna è arrivato anche l’Animal Defenders International, rilasciando la seguente dichiarazione a sostegno del Big Cat Rescue:

La struttura fornisce vegetazione naturale, pozze d’acqua e alimentazione aggiunta. Guardando Tiger King, non riconosceresti questo come il luogo in cui la nostra ex tigre del circo del Perù, Hoover, è stata riabilitata e fatta abituare ai boschi e ai laghi, dove ha iniziato a nuotare per la prima volta nella sua vita. Dettagli di questo tipo non sono affatto stati mostrati.

A rendere ancora più grave e controversa la faccenda c’è il largo e schiacciante consenso che Tiger King sta ricevendo dal pubblico, convinto in gran numero che Carol Baskin abbia ucciso il marito e sventolando l’hashtag #FreeJoeExotic per supportare il discusso protagonista del documentario. La donna ha ovviamente condannato i fan del prodotto Netflix per essere dei sostenitori di un criminale, nonché incolpato lo streamer per aver mostrato un suo presunto abuso sugli animali che custodisce.

LEGGI ANCHE: Tiger King – la recensione della docu serie evento di Netflix

Per tutte le notizie sul mondo di Netflix seguite punto Netflix su Facebook
bannerpni