La battaglia di Sony contro il COVID-19 continua: stanziato un fondo di 100 milioni

Sony cinematown.it

Dopo aver riprogettato l’intero calendario della distribuzione cinematografica, Sony si impegna per contrastare il Coronavirus ancora più aggressivamente.


La battaglia di Sony contro il Coronavirus non si ferma solo alla gestione del palinsesto cinematografico. La società ha infatti annunciato che stanzierà un fondo da 100 milioni di dollari da donare all’assistenza mondiale dei pazienti affetti dalla pandemia. La società di base a Tokyo ha dichiarato che il fondo andrà in tre direzioni: a supporto dei medici sul campo, a supporto della didattica a distanza e a sostegno dei dipendenti dell’industria dell’intrattenimento, che ha subito un impatto tremendo dalla diffusione dei virus.

Le donazioni verranno fatte ai dipendenti Sony di tutto il mondo, che ammontano a quasi 110 mila. L’iniziativa del colosso giapponese arriva sulla scia di quelle già prese da altri colossi digitali come Netflix, che ha stanziato un fondo da 100 milioni di dollari, Live Nation con 10 e Facebook, anch’esso con 100 milioni riservati agli imprenditori. In che modo il fondo stanziato da Sony andrà a coprire i dipendenti dello spettacolo non è ancora molto chiaro, ma andrà a toccare il settore cinematografico, televisivo, musicale, del gaming e dell’animazione. La dichiarazione cita:

Insieme al compartimento societario impegnato nell’intrattenimento, Sony troverà modi per supportare i suoi impiegati, sia gli artisti che i tecnici di quest’industria che sono stati travolti dalle conseguenze della cancellazione di innumerevoli progetti. Riguardo alla didattica, gli studenti di tutto il mondo stanno patendo la mancanza delle ore di scuola, motivo per cui Sony sta cercando modi per implementare i supporti tecnologici a supporto degli insegnanti.

Vogliamo inoltre fare le nostre condoglianze alle famiglie che hanno subito perdite a causa del COVID-19, estendendo la nostra empatia a coloro che sono rimasti implicati nel contagio. Faremo tutto ciò che possiamo per aiutare nella battaglia contro il Coronavirus, per tutelare le nuove generazioni e la comunità creativa.

LEGGI ANCHE: Sony parte al contrattacco del COVID-19 – rimandati al 2021 tutti i blockbusters

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it