La cancellazione di Daredevil da Netflix il mese scorso ha lasciato di stucco tutti quanti e stiamo ancora tutti cercando di riprenderci; persino il cast è rimasto attonito, Charlie Cox (Matt Murdock/Daredevil) lo ha persino definito doloroso e ora anche la sua collega, Amy Rutberg, che interpreta Marci Stahl, ha detto che tutte le persone coinvolte nella Marvel sono rimaste scioccate dalla cosa e che Netflix è la sola responsabile della decisione.

I miei contatti alla Marvel erano davvero sorpresi. Tutti i rumors sul fatto che sia stata una decisione della Marvel sono errati. Penso che sia stata solo una decisione di Netflix. Questo viene fuori da conversazioni private con le persone che lavorano alla Marvel. Erano davvero sorpresi.

Ha detto l’attrice in un’intervista.

Abbiamo sentito dei rumors sul fatto che avremmo iniziato la nuova produzione a Febbraio 2019. Sarebbe davvero inusuale essere così avanti e poi cancellare la pianificazione, il che mi fa pensare che Netflix da sola abbia travagliato se cancellarla oppure no. Non penso sia stata una decisione semplice.

Daredevil quindi è la terza serie Marvel/Netflix a venire cancellata, poco dopo Iron Fist e Luke Cage. Di tutti gli eroi che si sono uniti a formare i Defenders, solo Jessica Jones si salva per ora.
Rutberg ha anche confermato che il contratto tra Marvel e Netflix previene tutti i personaggi dei Defenders dall’apparire sulle piattaforme per del tempo indefinito.

C’è un contratto reale con Netflix su questo. Ho sentito qualcosa come 18 mesi, forse due anni. Suppongo che sia possibile che Marvel li ricompri, ma l’ho sentito giusto come sussurro.

Anche Sam Ernst ha espresso il suo stupore su Twitter.

Leggi Anche: David Letterman: il talk show torna su Netflix con la seconda stagione