I piani per la seconda stagione del thriller The Night Manager sono ancora tenuti strettamente sotto chiave – così tanto che nemmeno il suo attore protagonista, Tom Hiddlestone, è sicuro di quello che accadrà al suo personaggio.
Charles Cumming, uno degli adattatori del romanzo di John Le Carré da cui è tratta la serie, ha rivelato di recente che uno dei pezzi forti della ancora-non-ufficiale seconda stagione sarà riportare alcuni personaggi familiari, tra cui l’agente sotto copertura Jonathan Pine di Tom Hiddleston.

È stato chiesto a Hiddleston un aggiornamento durante la sua apparizione a The Zoe Ball Breakfast Show questa settimana, ma l’attore ha ammesso di essere tenuto all’oscuro di tutto.

Al momento, è tutto nel grembo di John Le Carré e dei suoi figli che dirigono la Ink Factory, ovvero la casa di produzione che lo realizza.

Hiddleston ha poi chiarito che il team che si occupa della scrittura potrebbe cercare di inserire i nuovi episodi nel contesto del mondo reale.

Stanno potenzialmente elaborando come i personaggi potrebbero esistere nel mondo reale: cosa stanno facendo ora nel contesto del mondo attuale. Il che è curioso dato che il mondo è un posto “interessante”, potremmo dire.

Ha suggerito.

Cosa sta facendo Jonathan Pine? Probabilmente si trova in un angolo scuro a spiare qualcuno. Che forma potrebbe assumere la cosa? Sono davvero curioso di vedere che cosa si materializzerà, e questo è tutto quello che posso dire.

Uno dei membri dietro la serie vincitrice dell’Emmy che di sicuro non tornerà è Susanne Bier, in quanto ha ceduto il lavoro di regia perché non è sicura di poter fare un buon lavoro sulla seconda stagione.

The Night Manager va in onda sulla BBC One in UK e sulla AMC in USA.

Leggi Anche: Animali Fantastici 3: lo studio posticipa l’inizio della produzione