Molto si sta parlando degli Oscar dopo le premiazioni di domenica notte, ma soprattutto, l’argomento che spesso e volentieri troviamo sulla bocca di tutti sono i rumor su una possibile simpatia tra Bradley Cooper e Lady Gaga, protagonisti di A Star Is Born, film che ha fatto vincere un Oscar a Lady Gaga per la miglior canzone originale, Shallow.
A scatenare queste speculazioni sui due attori sarebbe stato lo sguardo – oseremmo dire innamorato – che i due si sono scambiati sul palco del Dolby Theatre durante la loro performance di Shallow alla cerimonia degli Academy.
A quanto pare però questi rumor possono tranquillamente essere messi a tacere e a confermarlo è la stessa interprete di Allie in A Star Is Born, ovvero Lady Gaga.

La cantante ha rilasciato un’intervista a Jimmy Kimmel Live mercoledì e ovviamente Kimmel non ha potuto non portare alla luce questa questione che sta monopolizzando l’internet.

Avevi questa potentissima connessione con Bradley e, penso che questo sia un complimento, le persone hanno iniziato a dire “Oh, devono essere innamorati”.

Ha detto Kimmel.

La cantautrice vincitrice dell’Oscar, che ha portato la propria statuina per l’intervista, ha alzato gli occhi al cielo e ha subito risposto:

Prima di tutto, i social media, francamente, sono il “bagno” dell’internet. E quello che hanno fatto alla cultura pop è orribile. Le persone hanno visto amore e, indovina un po’, è proprio ciò che abbiamo voluto vedessero. Questa è una canzone d’amore, Shallow. Il film, A Star Is Born, è una storia d’amore. Abbiamo lavorato duramente, abbiamo lavorato tutta la settimana su quella performance. Bradley, che – e lo sapete tutti, io non rinuncio mai al controllo di uno spettacolo live e ne ho fatti milioni – ha diretto questo film e ha diretto, ovviamente, i momenti musicali nel film e anche il pezzo di Shallow nel film. Quindi sapevo che lui aveva una visione per come doveva essere svolto, e quindi ero tipo “Cosa ne pensi, Bradley?” E lui ha disposto tutto.

Gaga poi ha delineato l’apparente chimica tra lei e Cooper alle richieste per le performance delle canzoni d’amore.

Da un punto di vista performativo, era molto importante per entrambi che fossimo connessi tutto il tempo. Guarda, avevo le mie braccia attorno a Tony Bennett per tre anni durante il tour del mondo. Quando canti canzoni d’amore, è quello che vuoi che le persone sentano.

Qui sotto potete vedere l’intera intervista.

Leggi Anche: Paul Schrader torna dall’esilio di Facebook, e non ci va per il sottile con l’Academy