Come ogni anno, critici e fan devono fare i conti con l’esito della cerimonia più importante dell’industria cinematografica. Gli Oscar 2019, già preannunciati come un’edizione da ricordare in negativo, piuttosto che in positivo, hanno riservato enormi polemiche, ben prima che le nomination fossero ufficializzate, e la cerimonia ha dovuto faticare parecchio per passarla liscia, arrivando alla consegna dell’ultima statuetta – forse, ma neanche tanto – indenne da incidenti di percorso. Un’edizione musicale, a tutti gli effetti, con la musica al centro delle categorie e della trasmissione, durante la quale a farla da padroni sono stati proprio i Queen, veri re dell’annata cinematografica. Tutti i vincitori Oscar 2019, categoria per categoria, soddisfazione dopo delusione.

Miglior film 

  • Black Panther
  • BlackKklansman
  • Bohemian Rhapsody
  • La favorita
  • Green Book
  • Roma
  • A Star is Born
  • Vice

Regia 

  • Spike Lee per BlackKklansman
  • Pawel Pawlikowski per Cold war
  • Yorgos Lanthimos per La favorita
  • Alfonso Cuaron per Roma
  • Adam Mckay per Vice

Attrice protagonista 

  • Yalitza Aparicio per Roma
  • Glenn Close per The Wife
  • Olivia Colman per La favorita
  • Lady Gaga per A Star is Born
  • Melissa McCarthy per Copia originale

Attore protagonista 

  • Christian Bale per Vice
  • Bradley Cooper per A Star is Born
  • Willem Dafoe per Van Gogh – sulla soglia dell’eternità
  • Rami Malek per Bohemian Rhapsody
  • Viggo Mortensen per Green Book

Attore non protagonista 

  • Mahershala Ali per Green Book
  • Adam Driver per BlackKklansman
  • Sam Elliott per A Star is Born
  • Richard E. Grant per Copia originale
  • Sam Rockwell per Vice

Attrice non protagonista 

  • Amy Adams per Vice
  • Marina De Tavira per Roma
  • Regina King per Se la strada potesse parlare
  • Emma Stone per La favorita
  • Rachel Weisz per La favorita

Sceneggiatura originale 

  • La favorita – Deborah Davis e Tony McNamara
  • First Reformed – Paul Schrader
  • Green Book – Nick Vallelonga e Peter Farrelly
  • Roma – Alfonso Cuaron
  • Vice – Adam McKay

Sceneggiatura non originale 

  • La ballata di Buster Scruggs – Joel & Ethan Coen
  • BlackKklansman – Charlie Watchel, David Rabinowitz, Kevin Willmott e Spike Lee
  • Copia originale – Nicole Holofcener e Jeff Whitty
  • Se la strada potesse parlare – Barry Jenkins
  • A Star is Born – Eric Roth, Bladley Cooper e Will Fetters

Film straniero 

  • Cafarnao (Libano)
  • Cold War (Polonia)
  • Never Look Away (Germania)
  • Roma (Messico)
  • Un affare di famiglia (Giappone)

Film d’animazione 

  • Gli Incredibili 2
  • L’isola dei cani
  • Mirai
  • Ralph Spacca Internet
  • Spider-Man: Un nuovo universo

Montaggio 

  • BlackKklansman
  • Bohemian Rhapsody
  • La favorita
  • Green Book
  • Vice

Scenografia 

  • Black Panther
  • La favorita
  • Il primo uomo – First Man
  • Il ritorno di Mary Poppins
  • Roma

Fotografia

  • Cold War
  • La favorita
  • Never Look Away
  • Roma
  • A Star is Born

Costumi 

  • La ballata di Buster Scruggs
  • Il ritorno di Mary Poppins
  • Black Panther
  • La favorita
  • Maria Regina di Scozia

Trucco e acconciature 

  • Border
  • Maria Regina di Scozia
  • Vice

Effetti speciali 

  • Avengers: Infinity War
  • Christopher Robin
  • Il primo uomo – First man
  • Ready Player One
  • Solo: A Star Wars Story

Sonoro 

  • Black Panther
  • Bohemian Rhapsody
  • Il primo uomo
  • Roma
  • A Star is Born

Montaggio sonoro 

  • Black Panther
  • Bohemian Rhapsody
  • Il primo uomo
  • A Quiet Place
  • Roma

Colonna sonora originale 

  • Black Panther
  • BlackKklansman
  • Se la strada potesse parlare
  • L’isola dei cani
  • Il ritorno di Mary Poppins

Canzone 

  • All the Stars” in Black Panther
  • I’ll Fight” in RBG
  • The Place Where Lost Things Go” in Il ritorno di Mary Poppins
  • Shallow” in A Star is Born
  • When a Cowboy Trades His Spurs for Wings” in La ballata di Buster Scruggs

Documentario 

  • Free Solo
  • Hale County This Morning, This Evening
  • Minding the Gap
  • Of Fathers and Sons
  • RBG

Cortometraggio documentario 

  • Black Sheep
  • End Game
  • Lifeboat
  • A Night at the Garden
  • Period. End of sentence

Cortometraggio 

  • Detainment
  • Fauve
  • Marguerite
  • Mother
  • Skin

Cortometraggio d’animazione 

  • Animal Behaviour
  • Bao
  • Late Afternoon
  • One Small Step
  • Weekends

LEGGI ANCHE: Bohemian Rhapsody – come il film ha raccontato l’AIDS