Che sia J.M. Barrie in Neverland, A.A. Milne in Ritorno al bosco dei 100 acri – o perfino Salinger in Rebel in the reye, interpretato proprio da Nicholas Hoult – gli autori famosi sono diventati una delle nuove fonti d’ispirazioni per i biopic prodotti ad Hollywood, dove si tenta di dipingere il percorso intimo che li ha resi i grandi influenti che sono diventati nella letteratura. A seguito di questa tendenza, arriva il turno di J.R.R. Tolkien, lo scrittore inglese padre di Arda e dei personaggi de Il Signore degli Anelli, da cui sono già stati tratti numerosi adattamenti cinematografici e per la televisione – come la serie tv targata Amazon, prossima ad essere prodotta. La sinossi ufficiale del film Tolkien cita:

Tolkien esplora gli anni formativi dell’autore rimasto orfano, quando trova l’amicizia, l’amore e le ispirazioni artistiche in un gruppo di ragazzi emarginati all’epoca della scuola, fino allo scoppio della Grande Guerra, che minaccia di spezzare questo legame di fratellanza instaurato tra i compagni. Tutte queste esperienze sono alla base dell’ispirazione di Tolkien, che avrebbe poi scritto i suoi famosi romanzi ambientati ad Arda.

Nicholas Hoult interpreterà il ruolo da protagonista, mentre Lily Collins sarà l’amore e la moglie che gli è stata affianco tutta la vita, Edith Bratt. Il cast che corolla il biopic include Tom Glynn-Carney, Anthony Boys, Patrick Gibson, Albie Marbr, Colm Meaney e Genevieve O’Reilly. Tolkien è la prima release cinematografica di Hoult a seguito della sua acclamata apparizione in La favorita, film tra i più quotati agli Oscar 2019. Tolkien è diretto da Dome Karukoski, il cineasta finlandese padre di The grump e Tom of Finland. Gli sceneggiatori del film sono David Gleeson e Stephen Beresford. L’uscita del film nelle sale è prevista per il maggio prossimo.

LEGGI ANCHE: The fall of Gondolin – il nuovo romanzo ambientato nel mondo di Tolkien