Ellen DeGeneres scende ufficialmente in politica in vista delle elezioni presidenziali del 2020. La conduttrice, sostenitrice del Partito Democratico, non ha ancora espresso la sua preferenza tra i candidati democratici, ma ha suggerito una sua probabile inclinazione amichevole. Come ha detto a Variety, sebbene la conduttrice abbia una tendenza apolitica nel suo talk show, Ellen DeGeneres ha discusso le sue dichiarazioni avvenute ai Raleigh Studios:

Mi interessa profondamente il nostro paese e quello che sta succedendo. Ho le mie opinioni, che cerco di non far trapelare nella trasmissione, perché non faccio comicità sulla politica, ma credo fermamente che servano dei cambiamenti fatti da una persona in particolare.

Ellen DeGeneres ha già portato in trasmissione alcuni esponenti politici affinché parlassero dei loro piani elettorali, tra cui Pete Buttigieg e Cory Brooker. Un altro problema affrontato dalla conduttrice, è stato il boicottaggio degli hotel posseduti dal Sultano del Brunei, in risposta alla persecuzione della comunità LGBT nel suo paese. Come ha osservato la stessa Ellen DeGeneres, il problema va oltre il Sultano:

Sono le banche e le persone che ne alimentano il sostegno, ad essere il problema. Dobbiamo continuare a boicottarli, è una cosa spaventosa che l’essere te stesso sia un reato per il quale tu possa addirittura morire. Abbiamo bisogno di nuove voci e prendere decisioni per non foraggiare istituzioni come quell’hotel, o cose del genere.

La conduttrice ha poi ipotizzato la chiusura del suo show, in quanto molto stancante. A quanto dice Ellen DeGeneres, produrre un format che vada in onda tutti i giorni in grado di competere con le altre produzioni, di qualsiasi fascia oraria, è una cosa estenuante. Relatable, nuovo format di Netflix, è stato il primo stand-up televisivo della conduttrice in quindici anni, non avendo avuto molto tempo al di fuori della trasmissione principale. Relatable è stata una sfida che Ellen DeGeneres ha deciso di accettare ancora prima di capire come affrontarla, seguendo la sua filosofia di vita, secondo la quale vadano fatte scelte che ci spaventano.

LEGGI ANCHE – Kevin Costner sugli Stati Uniti: «il paese è irriconoscibile, ce ne dovremmo vergognare»