Voci di corridoio confermerebbero che il trailer di No time to die potrebbe essere rilasciato entro la prossima settimana. Il film sarà l’ultimo di Daniel Craig e conclude una partecipazione iniziata nel 2006, quando apparve per la prima volta nei panni di Bond in Casino Royale. La sua interpretazione più umana e tenebrosa del personaggio ha portato 007 verso un altro modo di essere dipinto, e No time to die potrebbe mettere fine alla rappresentazione di Bond così come la conosciamo grazie a Craig – che non appare in un film della saga da Spectre, oramai del 2015.

No time to die ha richiesto una grande quantità di tempo per essere girato. Segna la fine di un percorso fatto di cinque storie intrecciate e la necessità di far concludere in bellezza Craig con un super cattivo di tutto rispetto, hanno fatto sì che la produzione impiegasse anni per essere terminata. Dalla rinuncia di Sam Mendes, i registi a cui venne affidato il Bond 25 sono tre: Yann Demange, soppiantato poi da Danny Boyle, a sua volta spodestato da Cary Fukunaga, quando divergenze creative durante il casting indussero il regista di Trainspotting a lasciare il progetto.

Stando a quanto riporta Collider, Cary Fukunaga, Daniel Craig, Rami Malek, Lashana Lynch e Léa Seydoux appariranno su Good Morning America il prossimo mercoledì 4 dicembre, portando tutti a credere che un primo trailer di No time to die potrebbe essere presentato in quella occasione. La produzione del film, andata avanti senza intoppi, è terminata il mese scorso e il film è fissato per l’uscita il prossimo 8 aprile 2020, quindi sembra il momento giusto per dare ai fan un primo assaggi di quel che li aspetta.

Non si sa ancora molto sul futuro del franchise una volta che Craig abbandonerà il ruolo, se non che Phoebe Waller-Bridge scriverà il prossimo capitolo. Molte teorie ruotano attorno all’idea che No time to die ucciderà Bond o lo manderà definitivamente in pensione, aprendo le porte ad un altra generazione di agenti doppio zero. Che sia il momento di cambiare rotta e usare una donna come protagonista? Indipendentemente da ciò, una volta che Craig si sarà ritirato, la saga avrà indubbiamente bisogno di essere revisionata, come già accadde dopo l’era Pierce Brosnan.

LEGGI ANCHE: Daniel Craig conferma che No Time To Die sarà il suo ultimo film come 007

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it