Parasite: la serie tv si baserà sul materiale scritto non utilizzato nel film

eagle pictures Parasite oscar 2020 CinemaTown.it

Bong Joon-Ho ha confermato che la serie tv su Parasite non sarà un remake ma un ampliamento della storia già vista al cinema.


Come tutti ci ricorderemo per un lunghissimo periodo di tempo, Parasite è diventato il primo film in lingua non inglese della storia del cinema a vincere l’Oscar al miglior film in concorso. Ora, diventerà anche il primo Oscar di questo tipo ad essere adattato per la televisione, con una serie apposita già in lavorazione.

La serie su Parasite era un progetto che faceva gola a tutti gli streamers ben prima degli Oscar 2020, con HBO e Netflix per primi a corteggiare Bong Joon-ho, che ha poi scelto l’emittente televisiva e Adam McKay come produttore esecutivo. I due, entrambi ricoperti di Oscar, hanno iniziato a discutere sull’estetica della serie già da parecchio tempo, arrivando a considerare anche Mark Ruffalo per il cast.

Ogni ipotesi sul casting è da prendere con le pinze, sebbene Ruffalo abbia dichiarato a TMZ che sarebbe stato onorato di lavorare alla serie di Parasite. La notizia dell’adattamento è stata resa ufficiale poco dopo i Golden Globes 2020. I film vincitori del Miglior film che hanno avuto una serie tv dedicata sono pochissimi, tutti realizzati a molti anni di distanza dalla premiazione e in nessun caso a lavorarci erano i membri del team originale.

Durante un’intervista fatta nella fase finale della campagna marketing di Parasite in vista degli Oscar, Bong aveva spiegato che la serie, di sei ore in tutto, non sarebbe stata un remake del lungometraggio, ma che avrebbe aggiunto materiale inedito che era stato scritto per il film, ma che non è stato inserito nel montaggio finale.

LEGGI ANCHE: Parasite – la nostra analisi del capolavoro di Bong Joon-ho

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it