Doctor Who: un Dalek vaga per le strade inglesi ordinando ai cittadini di restare a casa

Doctor Who, CinemaTown.it

Doctor Who è la famosa serie della BBC che ha dato vita a numerosi alieni, tra cui i Dalek, uno dei quali è stato visto ordinare alla gente di stare a casa.


I vari governi nazionali si stanno sbizzarrendo con modi piuttosto peculiari e divertenti per ordinare ai cittadini di stare in casa e non uscire per combattere al meglio l’emergenza causata dal COVID-19. Mentre noi in Italia ci possiamo “vantare” di Giuseppe Conte e dei suoi decreti o del presidente della Campania Vincenzo de Luca, anche la Gran Bretagna non è da meno.
Infatti, la polizia di Sandford si è inventata addirittura di utilizzare un Dalek per assicurare la distanzia sociale e ordinare alle persone di restare in casa. Quindi, mentre il mortale Coronavirus ha ucciso più di 1 milione di persone attorno al globo, le autorità di Sandford hanno deciso di mettere in moto una razza aliena sotto forma di organismo-macchina apparsa nella serie britannica della BBC Doctor Who, la prima volta in un episodio datato al 1963.

Il video del Dalek che si muove tra le strade deserte del quartiere ha già fatto il giro del web, partendo da Reddit, ed è diventato virale su tutte le piattaforme social, in particolare tra i fan di Doctor Who.
Molti cittadini hanno espresso un certo shock nel vedersi apportate queste nuove misure a Sandford e che anche l’Inghilterra si ritrovi costretta tra questi limiti per far fronte al mortale virus, costringendo le persone a seguire le regole del lockdown. Alcuni fan della serie di fantascienza hanno definito il Dalek proveniente “dall’influenza del Dottore” mentre altri lo hanno descritto come “terribilmente bello”. Un utente su Twitter ha detto di essere grande abbastanza da non spaventarsi nel vedere un Dalek, ma il video gli ha fatto venire comunque i brividi.

Insomma, non si può dire che non ci sia della fantasia.

Leggi Anche – Pink positiva al COVID-19: «il governo ha fallito, i test devono essere gratuti per tutti!»

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it