Il municipio di Los Angeles si è gremito di attivisti per la tutela dell’ambiente, uniti con diverse celebrità, nella mattinata di ieri durante una manifestazione del Fire Drill Fridays. La natura degli oratori era eterogenea – vi erano infatti Jane Fonda, Joaquin Phoenix e i leader della comunità nativa americana – ma nonostante questo, tutti hanno gridato all’unisono contro la crisi climatica, inneggiando lo slogan “La nostra casa è in fiamme”. Jane Fonda, attivista convinta da quando si ha memoria e sostenitrice dei movimenti per i diritti civili, si era già opposta alle guerre in Vietnam e Iraq, fino a trasferirsi a Washington pur di picchettare il campidoglio.

Nella mattinata di venerdì, a celebrarsi è stato il Fire Drill Fridays, che si svolge solo il primo venerdì di ogni mese a causa dei ritmi lavorativi dell’attrice, che una volta terminata Grace and Frankie ha già annunciato di voler visitare gli USA con Greenpeace in molteplici eventi locali, con l’obiettivo di spostare le priorità politiche delle presidenziali 2020 sul clima. Fino ad oggi, il Fire Drill Fridays è divenuto famoso per i molteplici arresti avvenuti durante le manifestazioni.

La scaletta tipica di questi eventi promossi da Jane Fonda include vari oratori, che conducono inevitabilmente ad atti di disobbedienza civile non violenta, solitamente a seguito di sovraffollamenti e ostruzioni urbane. Jane Fonda è già stata arrestata cinque volte durante gli eventi del Fire Drill Fridays a Washington, sottolineando più di una volta quanto la disobbedienza civile sia un potente strumento politico, in particolare se sfruttato da celebrità con un forte impatto pubblico. In un’intervista, Jane Fonda aveva dichiarato:

Ogni settimana puoi avere l’opportunità di metterti in gioco. La disobbedienza civile non è la prima risorsa, ma è un passo avanti. Si son fatte petizioni, si è marciato, perfino supplicato, ma se non siamo stati ascoltati, bisogna fare il passo successivo: allineare corpo e valori, scoprendo cos’ha da offrire l’opportunità di disobbedire.

Fire Drill Fridays ha registrato una crescita rapida ed esponenziale grazie ai suoi partecipanti di alto profilo. L’attivismo delle celebrità è una componente chiave e la partecipazione di altri vip di Hollywood è arrivata ad includere Joaquin Phoenix, Amber Valletta, Bonnie Wright, Brooklyn Decker, June Diane Raphael e Norman Lear – sebbene i loro discorsi sono stati volutamente brevi e serviranno più che altro a promuovere i relatori principali dell’evento, tutti ambientalisti o organizzatori delle comunità.

LEGGI ANCHE – Joaquin Phoenix sfrutta i BAFTA per lanciare un messaggio: «siamo i fautori delle discriminazioni all’interno del settore»

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it