Be Water: ESPN annuncia il documentario definitivo su Bruce Lee

Il documentario è stato annunciato come ricco di interviste mai realizzate fino a oggi e materiale d'archivio inedito.
bruce lee be water cinematown.it

Bao Nguyen curerà il documentario Be Water su Bruce Lee per ESPN, che sarà ricco di numerosi filmati d’archivio e interviste esclusive mai viste.


Il prossimo documentario di ESPN si concentrerà su una delle figure più iconiche del secolo passato: il guerriero dello schermo e studioso della vita Bruce Lee, colui che portò agli occidentali le arti marziali non solo attraverso il cinema. Il progetto si chiamerà Be Water, riprendendo una delle famose massime dell’artista marziale.

Secondo ESPN, Be Water segue Bruce Lee dai suoi giorni d’infanzia, come il figlio di una stella dell’opera cinese mentre suo padre era in tournée a San Francisco, e poi cresciuto a Hong Kong per quello che divenne un’infanzia a volte travagliata. Inviato a vivere in America all’età di diciotto anni, iniziò a insegnare Kung Fu a Seattle e stabilì un legame con Linda, sua futura moglie.

Con un’ambizione sempre crescente, alla fine Lee si trasferì a Los Angeles, dove sfondò nel cinema e nella televisione americana. Lì, nonostante un certo successo come coreografo e attore di lotta simulata, era chiaro che Hollywood non era pronta per un protagonista asiatico e fu così che tornò a Hong Kong per realizzare i film che lo avrebbero reso una leggenda, in un percorso costellato di successo finito poi in tragedia durante gli anni ’70.

Be Water conterrà una serie di interviste fatte alla famiglia, agli amici e ai collaboratori di Bruce Lee che lo conoscevano da vicino, nonché una moltitudine di filmati d’archivio incentrati sul carisma e sulla filosofia del combattente. Per il regista Bao Nguyen, il documentario è l’ultimo di una serie di progetti incentrati sulla consapevolezza sociale come Where are You really from?, incentrato sulla storia dei genitori di Nguyen in fuga dal Vietnam dopo la caduta di Saigon.

LEGGI ANCHE: Shannon Lee – «Tarantino non mi ha consultata per il personaggio di mio padre Bruce in C’era una volta a Hollywood»

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it