I premi Oscar 2021 sono stati ufficialmente posticipati: il comunicato dell’AMPAS

Posticipazione più che prevedibile, che apre però le porte a una selezione più ampia dei progetti che possono concorrere.
oscar 2019 oscar 2021 cinematown.it

Com’era già prevedibile, gli Oscar 2021 sono stati ufficialmente posticipati e sono state ampiamente modificati i parametri di selezione dei concorrenti.


I premi Oscar 2021 sono stati ufficialmente posticipati. L’AMPAS non ha potuto fare altrimenti, com’è stato annunciato quest’oggi, con un comunicato che ha ufficializzato il 25 aprile 2021 come nuova data d’assegnazione delle statuette, come ha riportato Variety. Causa dello slittamento, com’era prevedibile, è la pandemia del Coronavirus, che ha causato non solo nuove norme di assembramento, ma ritardi nella distribuzione dei film. Il presidente dell’Academy David Rubin e il CEO Dawn Hudson hanno dichiarato:

“Per oltre un secolo, i film hanno svolto un ruolo importante nel confortarci, ispirarci e intrattenerci nei momenti più bui, come hanno fatto anche quest’anno. La nostra speranza, nel prolungare il periodo di ammissibilità e la data degli Oscar 2021, è di fornire la flessibilità necessaria ai cineasti per finire e distribuire i loro film senza essere penalizzati per qualcosa al di fuori del controllo di chiunque. I prossimi Oscar e l’apertura del nostro nuovo museo segneranno un momento storico, riunendo i fan del cinema di tutto il mondo per unirsi attraverso la settima arte.”

L’organizzazione ha infatti recentemente esteso le regole di ammissibilità agli Oscar 2021 in base alla data di rilascio dei film. Un lungometraggio deve ora avere una release tra il 1 gennaio 2020 e il 28 febbraio 2021 e la scadenza per l’invio delle categorie speciali – lungometraggio animato, documentario, cortometraggio documentario, film internazionale, e i cortometraggi – dal primo dicembre 2020. Il termine ultimo per la presentazione delle categorie di ingresso generali, inclusi miglior film, colonna sonora originale e canzone originale, è ora il 15 gennaio 2021.

Questa è la quarta volta che gli Oscar sono stati rinviati: furono ritardati per la prima volta nel 1938 dopo le massicce inondazioni a Los Angeles, poi nel 1968 furono messi in pausa dopo l’assassinio di Martin Luther King Jr., e di nuovo nel 1981 a seguito di un tentativo di omicidio del presidente Ronald Reagan. Venerdì, l’Academy aveva annunciato che stava formando una task force con la Producers Guild of America per sviluppare e attuare nuovi standard di rappresentazione e inclusione per l’ammissibilità degli Oscar entro il 31 luglio 2020.

LEGGI ANCHE: L’Academy fa la storia – gli Oscar 2021 saranno gli ultimi senza un’equa rappresentazione

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it