Rikcy Martin sul suo Coming Out: «non ero mai stato così tanto felice»

Tutto ebbe inizio nel 1999, quando Ricky Martin non riuscì a finire il Livin' La Vida Loca Tour per via della rabbia, passata grazie alla sua autobiografia.
ricky martin cinematown.it

Parlandone a Proud Radio, Ricky Martin ha rievocato il momento in cui ha detto a sé stesso di essere gay, durante la stesura della sua autobiografia.


Ricky Martin ha recentemente raccontato il momento in cui ha scelto di fare ufficialmente coming out. Tutto ebbe inizio, come riporta Variety, durante il Livin’ La Vida Loca Tour del 1999, quando il cantante decise di prendersi un periodo sabbatico. Parlando a Proud Radio di Apple Music, Ricky Martin ha dichiarato:

“La mia musica era ascoltata in tutto il mondo, indipendentemente dalle lingue che le persone parlassero. Ero in stato di grazia, ma non ero affatto al massimo, anzi ero triste e piuttosto depresso.

L’unico modo che avevo per esprimermi era di salire sul palco e dare il massimo e sopprimere la tristezza. Così, quando sono arrivato alla fine del tour, decisi di darci un taglio.

Dovevamo ancora esibirci in Sud America dall’Australia ma non potevo reggere oltre. Volevo andare a casa, restare in silenzio, piangere e sfogare la rabbia, perché dovevo trovare la forza di perdonarmi per essermi nascosto al mondo.”

La natura sessuale di Ricky Martin era piuttosto nota a tutti sin dall’inizio, sebbene il cantante non abbia mai confermato nulla fino al 2011, quando uscì Me: Ricky Martin, il suo libro di memorie, la cui stesura lo ha aiutato a fare chiarezza dentro sé stesso. A riguardo, il cantante ha raccontato:

“Ero arrivato al punto in cui durante la scrittura del libro continuavo a chiedermi se fossi gay o bisessuale. In qualsiasi caso mi sarei accettato perché non c’è nulla di male.

Poi però mi son detto ‘Rick, sei un omosessuale molto fortunato. Sei gay’. Finii di scrivere e premetti invio, poi scoppiai a piangere. Non sono mai stato tanto felice.”

La popstar, vincitrice del Grammy, ha anche detto la sua riguardo il Black Lives Matter, affermando che dovremmo unire tutti le forze, perché non possiamo fare altro che ascoltare, imparare, rispettare e capire che non si tratta più di una piccola cerchia di persone, ma bensì di dare voce a tutte quelle incredibili voci che, come nel caso della comunità LGBT, hanno insegnato alla gente a combattere per la rivendicazione dei diritti.

LEGGI ANCHE: Il Pride Month al tempo del Black Lives Matter – qual è il contesto LGBT di oggi?

Discuti di questo argomento e molto altro nel gruppo Facebook CinemaTown – Cinema e Serie Tv

cinematown.it