Alzi la mano chi non è in trepidante attesa dell’ottava (e purtroppo ultima) stagione di Game of Thrones, la serie fantasy targata HBO che, puntata dopo puntata, ci lascia sempre di stucco, nonché alle volte persino disperati (noi, il  Red Wedding, non l’abbiamo ancora superato). In quanto a scene di combattimenti, guerre e lotta, lo show creato per il piccolo schermo da David Benioff e D.B. Weiss non ha nulla da invidiare ad altre serie tv e film storici e fantasy (vedasi anche Vikings e Il Signore degli Anelli), ma quello per cui Game of Thrones forse è difficile da superare sono le scene che hanno a che fare con il sesso e l’erotismo. Alcune le abbiamo amate, altre ci hanno fatto battere forte il cuore perché le abbiamo fortemente desiderate, ed altre ancora ci hanno addirittura lasciati attoniti e forse persino un po’ schifati. Quello che sicuramente possiamo dire è che il capolavoro di George R.R. Martin (autore della saga A Song of Ice and Fire su cui è basata la serie, nonché produttore della stessa) offre ben di più delle semplici e mere scene di sesso consumato tra le lenzuola “alla missionaria”. Possiamo assistere a incesti, threesome, stupri, sesso tra donne e tra uomini, cunnilingus e chi più ne ha più ne metta. Proponiamo qui una lista delle dieci scene erotiche che più ci hanno colpiti (nel bene e nel male).

Jamie e Cersei nella Torre (1×01)

Game of Thrones, CinemaTown.it

Ammettiamolo, questi due ci hanno regalato numerose scene di sesso dalla bassa morale, a cominciare dal fatto che sono gemelli. I due sono stati i primi ad aprire la rubrica “erotismo in Game of Thrones” con questa scena che nessuno si aspettava (nessuno che non avesse letto i libri). Eccoli qui, beccati nudi e in intimità in una delle torri del palazzo di Grande Inverno in cui risiedono gli Stark e ad averli scoperti fu proprio il piccolo Bran. È attraverso i suoi occhi, infatti, che noi spettatori facciamo da vouyer a questa scena a dir poco imbarazzante che sicuramente non guarderemmo mai insieme a nostra nonna mentre fa la calza, nemmeno sotto tortura. Che quel rapporto incestuoso fosse frutto di vero amore o solo un primordiale desiderio sessuale (dopotutto, i gemelli vedono nell’altro sé stessi) non ci è dato saperlo, anche se possiamo dire senza quasi ombra di dubbio che Jamie amava davvero la sorella. Più di quanto sia normale per natura. Cersei invece è fredda e superficiale, innamorata solo di sé stessa e oltre a Jamie, la vediamo compiere incesto anche col cugino Lancel.

Jamie e Cersei di fronte al cadavere di Joffrey (10×04)

Game of Thrones, CinemaTown.it

Rimanendo ancora sui gemelli Lannister, un’altra scena erotica piuttosto sconvolgente è stata quella nella quarta stagione in cui i due genitori si danno alla pazza gioia proprio di fronte al cadavere del figlio Joffrey, morto avvelenato il giorno delle sue nozze con Maergery Tyrell. In realtà più che scena di sesso potremmo chiamarla scena di stupro (tanto per aggiungerne un’altra alle già innumerevoli presenti in Game of Thrones); distinguiamo chiaramente i “no, smettila, smettila, non qui” di Cersei, ma nonostante ciò Jamie non si ferma, preso dalla foga di possedere la donna che amava e che non vedeva da troppo tempo. Che Jamie in qualche modo sia più apprezzato di Cersei è indubbio, anche se il Capitano della guardia reale aveva già una certa fama di “stupratore”, benché più debole di quella di “Sterminatore di Re”. Quindi, doppiamente immorale in questa scena. Anzi, ammettiamo pure che Jamie ha fatto una tripletta: stupro incestuoso davanti al cadavere del figlio.

La prima notte di nozze di Daenerys e Khal Drogo (1×02)

Game of Thrones, CinemaTown.it

Forse perché è stata una delle prima scena di sesso che abbiamo visto nella serie, e che allo stesso tempo non ci aspettavamo andasse a rendere questo rapporto erotico così impattante ai nostri occhi. Daenerys viene venduta dal fratello a Khal Drogo, il potente sovrano di una tribù di popoli nomadi che, in cambio di una moglie, gli aveva promesso di aiutarlo a riconquistare i Sette Regni. Non un matrimonio propriamente felice, quindi, per la nostra piccola Madre dei Draghi, che è dovuta andare in sposa contro la propria volontà a un uomo ben più grande di lei e dalla stazza non indifferente. Drogo avrebbe potuto ucciderla schiacciandola semplicemente con una mano.

I Dothraki sono popoli più selvaggi e meno acculturati di Game of Thrones, mangiano come parlano e parlano come copulano, ovvero guidati semplicemente dall’istinto e dall’avventatezza. Si potrebbe quasi dire che sono la parte dell’evoluzione rimasta indietro (o chissà che non siano loro l’anello mancante), perciò il fatto che Drogo, un Khal grande e grosso il cui sangue convoglia più nelle sue voglie che nel suo cervello, letteralmente stupri la sua sposa la prima notte di nozze non dovrebbe stupirci così tanto. Ma non sapevamo ancora in cosa stavamo per addentrarci (il rapporto incestuoso dei Lannister potevamo ancora accettarlo). Dopotutto, il matrimonio per i Dothraki serviva principalmente a dare loro un erede che mantenesse unito il Khalasar.

Daenerys e l’educazione sessuale (1×02)

Game of Thrones, CinemaTown.it

Per fortuna Daenerys non è rimasta una vittima del marito e le sue successive notti con il Khal sono diventate più che soddisfacenti. I Targaryen sono fatti per stare al comando e quindi ha preso in mano la situazione e ad un certo punto ha cominciato a gestite il rapporto tra le lenzuola, finché le notti di passione non sono sfociate in amore (no, nessuna sindrome di Stoccolma). Specifichiamo però che Daenerys non ha conquistato Khal Drogo a letto senza un pochino di aiuto. La ragazza chiese alla sua ancella Doreah di insegnarle qualche trucchetto da usare a letto per fare del sesso migliore col marito. Migliore per lei, certo, ma poi si rivelò essere migliore anche per lui. Quello che Doreah mostrò alla Khaleesi fu come dominare il suo uomo, come prendere il comando e farlo godere col proprio corpo, i propri movimenti perché certo, là fuori lui era un forte combattente, ma dentro la tenda lui apparteneva a lei, e la ragazza non usò certo un disegnino per spiegarlo. Quello fu il primo momento in cui vedemmo una scena di sesso tra donne. Nemmeno troppo esplicita o spinta considerando le altre a seguire.

Jon e Ygritte nella grotta (3×05)

Game of Thrones, CinemaTown.it

Quanti sospiri entusiasti abbiamo emesso durante questa scena? La giovane bruta dai capelli rossi (baciata dal fuoco) aveva conquistato subito i cuori di tutti gli appassionati, ed anche quello del Bastardo di Grande Inverno. La carne dopotutto è debole, soprattutto se ti ritrovi disperso tra le montagne innevate con una giovane ragazza senza inibizioni che continua a provocarti. Così Jon Snow ha mancato ai propri voti di celibato che aveva stretto diventando un Guardiano della Notte e aveva fatto godere Ygritte nella cavità in cui si erano rifugiati. Quel che piace tanto di questa scena è il tipo di desiderio: non si tratta infatti del classico sesso forte e violento che non riesce a trattenersi e passare immediatamente alla penetrazione. Passano prima dai preliminari, Jon usa la lingua per far godere la sua donna e dall’espressione estasiata della ragazza quel cunnilingus le è piaciuto anche molto. Tutte abbiamo invidiato quell’espressione. Era inutile che Ygritte gli ripetesse “Tu non sai niente, Jon Snow” perché a quanto pareva, il ragazzo sapeva più di quello che lasciava intendere. Questa è una di quelle rare scene di sesso in cui troviamo del romanticismo e anche un po’ di amore.

Renly e Loras (1×05)

Le scene di sesso omosessuali non si sono limitate solamente all’esercitazione di Daenerys con l’ancella Doreah. Questo show è disseminato di erotismo tra donne e uomini, elemento questo che rende il sesso uno dei tanti motivi per cui ci piace guardare Game of Thrones; una sessualità vissuta liberamente, sia col proprio corpo che col proprio orientamento sessuale. Anche se il caso di Renly e Loras è un po’ particolare: Loras è il fratello di Margaery, membri di una delle grandi casate dei Sette Regni, i Tyrell di Alto Giardino.

Ma è stata Maragery ad andare in sposa a Lord Renly, auto-dichiaratosi sovrano nella difficile e contesa lotta ai Sette Regni, non Loras, benché fosse proprio quest’ultimo la persona amata dal giovane lord; per quanto i personaggi di Game of Thrones non si facciano problemi ad accoppiarsi con persone del proprio sesso e ad ammetterlo ad altri (Margaery è a conoscenza della relazione del marito col fratello), questo non è consentito nel matrimonio, specialmente se si è Lord e si ha bisogno di eredi. La coppia Renly-Loras ci viene presentata in questa simpatica e maliziosa scena in cui il cavaliere sta facendo la depilazione totale al suo Lord, per poi togliergli i pantaloni e… Fellatio is coming.

Theon e Yara sul cavallo (2×02)

Game of Thrones, CinemaTown.it

Theon Greyjoy è (era) famoso per il suo pene e per la quantità di donne con cui aveva avuto rapporti. Nella seconda stagione finalmente lo vediamo tornare nella propria terra natia, le Isole di Ferro, dopo anni e anni di assenza in cui ha vissuto sotto il tetto degli Stark a Grande Inverno. Potremmo davvero dire che il ragazzo è “affamato” di sesso, tanto che non appena vede una donna o un bel seno prosperoso non sappia trattenersi. Perciò non ci stupisce più di tanto quando lo vediamo infilare le dita nella vagina di Yara, la ragazza che lo ha accompagnato sul cavallo fino al castello di Balon Greyjoy. Ci dispiace un po’ per il cavallo, ma l’espressione di godimento della donna è pari quasi a quella di Ygritte nella grotta con Jon. Peccato che, pochi minuti dopo, i due scoprono di essere fratelli. A George Martin piacciono un po’ troppo gli incesti.

Verme Grigio e Missandei (7×02)

Game of Thrones, CinemaTown.it

Per quanto il più delle volte questa serie offra scene di sesso violento e sconvolgente, è forse anche una delle poche serie che lo mostra in tutti i suoi aspetti. Il sesso non è solo penetrazione, è anche orale. Lo sanno bene Verme Grigio e Missandei che non hanno molti altri modi per farlo visto che Verme Grigio, essendo un Immacolato, non è dotato di pene. Eravamo tutti felici di poter vedere questo momento di intimità tra una coppia che si ama e si piace davvero. Peccato che sia avvenuto poco prima che Verme Grigio partisse per una difficile e pericolosa battaglia.

Oberyn, Ellaria, Olyvar e l’orgia (4×03)

 

Se si vuole parlare bene di sesso bisogna includere anche le orgie. Game of Thrones non si fa mancare nulla e già dalla prima stagione vediamo delle belle orgie tra le prostitute dei bordelli di Petyr Baelish (Ditocorto). Chi se l’ha scorda l’orgia più bella, quella tra Oberyn, Ellaria e Olyvar? Uno un principe, l’altra la sua amante e il terzo un prostituto. E considerando la quantità di donne che si sono unite, il letto era piuttosto affollato. Proprio così ci viene presentato il Principe Oberyn della casa Martell di Lancia del Sole. Un’entrata in scena migliore non ce la potevamo aspettare.

Daenerys nuda nel campo Dothraki (4×06)

Game of Thrones, CinemaTown.it

Ultima, ma non meno importante, Daenerys che si mostra in tutto il suo splend… ehm, in tutta la sua nudità quando dà fuoco al campo dei Dothraki per liberarsi. Dopotutto, il fuoco non brucia il Drago, ma i vestiti sì. La serie ci offre moltissime inquadrature di corpi nudi tra un rapporto sessuale e l’altro, ma questa rimane una delle più iconiche, insieme forse a quella di Melisandre che però non ha nulla di erotico quando la Donna Rossa si toglie la collana rivelando la sua vera “bellezza”. E dispiace per Jon Snow, ma a tutto dire il seno della Targaryen battono anche il suo culetto sodo. Dopotutto, questa è davvero Emilia Clarke come madre natura l’ha fatta, nessuna controfigura è stata usata. Ci sarebbero molte altre scene da nominare (Melisandre e Gendry che fanno sesso con le sanguisughe oppure Robb e Talisa sul pavimento) ma concluderemo qui la top-ten. Intanto un re-watch di Game of Thrones potrebbe essere la soluzione per ammazzare l’attesa della nuova stagione.

Leggi Anche: Game of Thrones – Peter Dinklage promette un “bel” finale per Tyrion